Facebook  Youtube 

Un Paese a Sei Corde

c/o La Finestra sul Lago Associazione Culturale

lafinestrasullago(at)libero.it

Tel. +39 0322 96333


Tandem duo

02/09/2018

Chiara Asquini ed Elisa Marchetti a Invorio

TANDEM DUO
Chiara Asquini & Elisa Marchetti
Chitarra Femminile Singolare
Invorio - 2 settembre 2018

E’ sempre un piacere tornare con UN PAESE A SEI CORDE in quei luoghi dove ad accoglierci troviamo Sindaci entusiasti di poter condividere con i propri concittadini momenti di cultura difficili da trovare nei nostri paesini. E il frizzante Sindaco di Invorio ha addirittura promosso una rassegna chiamata “Quinta Stagione”, in cui il concerto di questa sera concerto è stato inserito, per far trascorrere in compagnia le serate autunnali nel suo comune. Scoprire che le musiciste pronte ad esibirsi avevano preparato un programma basato principalmente sulle “Quattro Stagioni di Buenos Aires” di Astor Piazzolla è sembrata una straordinaria coincidenza. Introdotto dall’ineffabile maestro Francesco Biraghi, come si conviene in ogni appuntamento della sezione Chitarra Femminile Singolare, ecco entrare in scena il Tandem Duo, formato da Chiara Asquini, alla chitarra, e da Elisa Marchetti, al clarinetto. La Marchetti si è anche assunta il compito di presentare i brani suonati, scendendo addirittura dal palco, provando a rendere più leggere e meno didascaliche tali premesse, sotto lo sguardo sornione di Chiara, abbracciata alla sua chitarra. Impegnativo e ricco di promesse il programma che hanno deciso di proporre e il pubblico si aspettava di essere travolto dal fuoco Argentino della musica di Piazzolla. Ma, è stato proprio quel fuoco a mancare. Un vero peccato, perché le due musiciste vantano una preparazione di altissimo livello. Forse l’essersi affidate a trascrizioni fatte per chitarra e flauto le ha limitate un poco, visto che quei brani della suite che Elisa Marchetti ha trascritto per clarinetto risultavano assai più armoniose e convincenti. O forse sarà stata la fresca umidità settembrina che si è insinuata tra le chiavi del clarinetto di Elisa, a renderle meno rilassate. Certo, avrebbero potuto osare di più e dimostrare tutta la loro nota bravura, se non avessero dovuto preoccuparsi dei problemi del clarinetto, con le chiavi da asciugare di continuo, in un continuo mix di soffi e rumori strani, che lasciava il pubblico perplesso e faceva quasi sparire la chitarrista. E anche se Chiara cercava di sdrammatizzare fingendo di sputacchiare per solidarietà sulla sua chitarra, tra applausi e sorrisi carichi di comprensione, era palpabile quel filo di tensione che tratteneva le due musiciste dal mettere tutto l’ardore possibile nella suite di Piazzolla, di cui Elisa, tra il serio e il faceto, ci ha anche voluto raccontare la vita, facendocene comprendere meglio la musica. Anche la bella Suite Buenos Aires, di Maximo Diego Pujol, è stata una bella prova di equilibrio nel tentativo di mantenere pulite le note nonostante l’umidità del clarinetto, ma le due ragazze sono riuscite a far miracoli grazie alla loro professionalità. E poi eccolo, un momento di pura passione nelle note di Tango en Sky, di Roland Dyens, che Chiara ci ha regalato, commossa e commovente nel suo ricordo del compositore, conosciuto anni fa. Elisa, riposto il clarinetto malandrino, si divertiva ad aggiungere piccoli scherzi sonori qua e là. E, con questa voglia di scherzare, si sono lasciate andare in una versione giocosa di San Telmo, dalla suite Buenos Aires di Pujol, ormai finalmente rilassate e pronte al divertimento dopo un concerto tanto travagliato e chiuso con questo bis liberatorio.

Patrizia & Mauro Gattoni


 





Un Paese a Sei Corde
P. Iva 01846330031