Facebook  Youtube 

Un Paese a Sei Corde

c/o La Finestra sul Lago Associazione Culturale

lafinestrasullago(at)libero.it

Tel. +39 0322 96333


Margarita Escarpa e Nicolò Foppiano

28/06/2019

Chitarra Femminile Singolare ma non solo

MARGARITA ESCARPA
(opening Nicolò Foppiano)
Briga Novarese - 28 giugno 2019

Primo appuntamento con la sezione Chitarra Femminile Singolare di questa edizione di UN PAESE A SEI CORDE Master. In questa torrida serata di giugno, guastata da un’anomala invasione di moscerini che fanno pensare alle bibliche cavallette, eccoci accolti dall’approdo felice della chiesa di S. Giovanni Battista a Briga Novarese. Ma che ci fa un chitarrista, un baldo giovanotto, ad aprire una serata dedicata da sempre alle migliori concertiste in quota rosa? In realtà si è trattato di un onore riservato al vincitore del premio assegnato nella passata edizione del Guitar Master, curato da Lorenzo Olivieri all’interno del nostro festival. E allora, dopo l’irrinunciabile presentazione del M° Francesco Biraghi, ecco salire alla ribalta un giovanissimo ed emozionato quanto basta Nicolò Foppiano, mancino. Fresco di studi al Conservatorio di Milano, ci ha piacevolmente stupito con il suo tocco delicato e preciso nonostante le mani tremanti. Ma è bastato l’applauso con cui il pubblico ha premiato la sua bella esibizione, per farlo aprire in un gran sorriso. Molto apprezzata la sua scelta musicale che ha avuto protagonisti Barrios, Tansman e il liutista John Dowland. E poi è arrivata Margarita Escarpa, elegantissima nel suo completo nero, coi suoi capelli rossi e il sorriso luminoso che tanto l’ha fatta amare dal pubblico del nostro festival nella sua esibizione di qualche anno fa. Dopo la breve introduzione del M° Biraghi, è stata lei stessa a presentare i brani che avrebbe suonato, nel suo Spagnolo così facile da comprendere. Un repertorio imperniato sul suo grande amore per Chopin, con trascrizioni per chitarra che lei stessa ne ha fatto e brani di altri musicisti a lui in qualche modo legati. La chitarra fra le sue braccia come un’amica con cui chiacchierare, un amante con cui danzare, ci ha portato in un viaggio cominciato tra le note del compositore polacco, passando poi dalle opere spagnole ispirate a Chopin di Manuel de Falla e Albéniz. Ancora un pizzico di Spagna con due preludi di Debussy e un salto in Italia con il Capriccio Diabolico di Mario Castelnuovo Tedesco. Sempre raccontandoci le tappe del suo viaggio con la sua aria amabile e coinvolgente, che ci ha fatto apprezzare anche le parti un po’ più spigolose del suo repertorio. E ancora Francisco Tarrega, Llobet, Hector Villa-Lobos, fino a Roland Dyens, con la sua musica stravagante e moderna. Grandi e sinceri gli applausi del pubblico accaldato ma entusiasta e Margarita Escarpa ha voluto ringraziarlo con un piccolo e delicato preludio di Chopin, un bis prezioso per concludere il suo viaggio là dov’era cominciato.

Patrizia & Mauro Gattoni


 





Un Paese a Sei Corde
P. Iva 01846330031